AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Viabilità > ANNO 2013: Colle dell’Assietta e Nivolet


COLLE DELL’ASSIETTA - DAL 5 LUGLIO L'APERTURA ESTIVA DELLA STRADA PROVINCIALE 173
NEI MESI DI LUGLIO E AGOSTO TORNA LA CHIUSURA AI MEZZI MOTORIZZATI IL MERCOLEDI’ ED IL SABATO

Domenica 30 giugno sarà riaperta al traffico venerdì 5 luglio la Strada Provinciale 173 del Colle dell’Assietta, il cui ripristino si è protratto oltre il termine previsto del 15 giugno, a causa delle condizioni climatiche avverse. Le operazioni di pulizia della strada dalla neve accumulatasi nell’inverno scorso sono state particolarmente delicate e laboriose, a causa dell’elevato spessore del manto nevoso. Nelle ultime settimane i tecnici del Servizio Esercizio Viabilità della Provincia hanno dovuto operare con molta prudenza, per il  pericolo di caduta di slavine. La Provinciale 173 sarà transitabile sino al 31 ottobre, salvo che l’arteria debba essere chiusa a causa di precoci nevicate.

Da sabato 6 luglio, a seguito dell’emanazione di un’apposita Ordinanza, entrerà in vigore la regolamentazione estiva sulla S.P. 173, che prevede nei mesi di luglio e agosto la chiusura al traffico motorizzato il mercoledì ed il sabato dalle 9 alle 17, da Pian dell’Alpe (Km 34) al Colle Basset (incrocio con la strada di Sportinia, al km 5).

E’ prevista la consueta deroga al divieto di circolazione il sabato in occasione della Festa del Piemonte al Colle dell’Assietta, quest’anno in programma domenica 21 luglio.

Nel dettaglio, le giornate in cui sarà in vigore il divieto di transito per auto e moto sono: sabato 6 luglio, mercoledì 10 luglio, sabato 13 luglio, mercoledì 17 luglio, mercoledì 24 luglio, sabato 27 luglio, mercoledì 31 luglio, sabato 3 agosto, mercoledì 7 agosto, sabato 10 agosto, mercoledì 14 agosto, sabato 17 agosto, mercoledì 21 agosto, sabato 24 agosto e mercoledì 28 agosto.

Nei giorni in cui la strada è aperta al traffico motorizzato è comunque in vigore il limite di velocità di 30 Km orari da Sestriere al bivio di Pian dell’Alpe, sono vietati il sorpasso, la sosta al di fuori dei parcheggi, il transito di veicoli con peso superiore ai 35 quintali e larghezza superiore ai 2 metri. Identiche limitazioni e divieti (tranne la chiusura al traffico il mercoledì ed il sabato, in vigore solo sulla Provinciale 173) sono previste sulla Provinciale 172 del Colle delle Finestre, dal Colletto di Meana al bivio di Pian dell’Alpe.




RIAPRE LA STRADA PROVINCIALE 50 DEL COLLE DEL NIVOLET
E TORNA IL PROGETTO DI MOBILITA’ SOSTENIBILE "A PIEDI TRA LE NUVOLE"
La regolamentazione festiva del traffico privato sulla Strada Provinciale del Colle del Nivolet
sarà in vigore dal 7 luglio al 25 agosto


LA REGOLAMENTAZIONE FESTIVA DEL TRAFFICO E LE OPPORTUNITA’ DI SCOPERTA DEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO

Tutte le domeniche e a Ferragosto gli ultimi 6 Km e 850 metri della Strada Provinciale del Colle del Nivolet (dal Km 11+550 al Km 18+400) sono chiusi al traffico automobilistico privato, dalle 9 alle 18 nella direzione località Serrù-Colle del Nivolet e dalle 9 alle 13 nella direzione opposta. La deroga al divieto di transito riguarda i mezzi agricoli destinati alle attività agro-silvo pastorali ed a quelle collegate alle opere idraulico-forestali, i veicoli di soccorso, i veicoli di trasporto pubblico e quelli dei servizi di vigilanza forestale, antincendio e pubblica sicurezza, i veicoli del personale dipendente delle attività commerciali, i veicoli a motore degli utenti del Rifugio Chivasso e Savoia in possesso di prenotazione scritta rilasciata dai gestori.

Il tratto chiuso al traffico si può percorrere nelle giornate festive a piedi, in bicicletta o con le navette. Con l’auto privata si può arrivare fino al parcheggio gratuito della località Serrù del Comune di Ceresole Reale Da qui si può proseguire fino al Colle a piedi, in bici o in navetta. I più sportivi possono affittare le mountain bike messe a disposizione dal servizio di bike sharing. Il progetto "Bike Sharing tra le Nuvole", oltre al noleggio delle biciclette, mette a disposizione (grazie alla collaborazione con GTT) un servizio di autobus attrezzati per il trasporto delle 30 mountain bike per adulti e ragazzi che il Parco ha recentemente acquistato, insieme ai caschi, ai kit di riparazione, a cinque "cammellini" per il trasporto dei bambini e ad altrettanti carrellini da agganciare alle bici da adulto. Ai ciclisti il Parco offre la possibilità di cimentarsi in itinerari semplici e adatti a tutti, ma anche in tracciati più impegnativi, come la salita al Colle del Nivolet ed agli ambienti di alta quota. Ci sono poi gli itinerari speciali, come "Cavalcando e pedalando nelle contrade del Re", lungo la viabilità rurale tra Locana e Sparone. Muoversi con lentezza consente di scoprire l’area protetta più antica d’Italia, il suo territorio, i suoi abitanti e l’impegno che investe nella ricerca scientifica e nella conservazione della natura, oltre ad ammirare gli animali tipici dell’ambiente di alta quota: marmotte, aquile, gipeti, stambecchi, camosci, volpi e lupi. Durante tutta l’estate è poi possibile gustare i prodotti locali e soggiornare nelle strutture che hanno ottenuto il Marchio di Qualità Gran Paradiso, garanzia per i consumatori di un’accoglienza all’insegna del rispetto per l’ambiente oltre che della cortesia e delle tradizioni locali.

Un ricco calendario estivo di eventi compone il quadro di un’offerta turistica che invita a scoprire l’area protetta del Parco Nazionale del Gran Paradiso come luogo ideale per una vacanza sostenibile e a contatto con la natura. Le proposte comprendono escursioni guidate, conferenze, mostre, rievocazioni storiche, rappresentazioni teatrali, concerti, degustazioni di prodotti locali. I turisti sono accolti dalle Guide del Parco, dagli alberghi, dai rifugi e dai ristoranti, che propongono i prodotti tipici con il Marchio di Qualità del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Quest'estate inoltre, nell'ambito "A piedi tra le nuvole" e in collaborazione con la Proloco e con il Comune di Locana, vengono organizzate nei sabati di luglio e agosto, escursioni in navetta nel Vallone di Piantonetto fino alla diga di Telessio, per poi proseguire a piedi accompagnati da una Guida del Parco fino al Rifugio Pontese.  A partire dal 20 luglio e fino al 24 agosto ogni sabato c’è un programma diverso, con il ritrovo per partire con la navetta alle 8,30 dal piazzale Casermette di Locana, il pranzo a menù fisso al Rifugio Pontese ed il rientro alle 17,30 (ma gli orari delle attività sono variabili a seconda dell'iniziativa della giornata). Per informazioni: Ufficio Turistico di Locana, numero verde 800666611, telefono 0124-839034, e-mail: uffturisticolocana@libero.it

Per conoscere i programmi delle manifestazioni: www.pngp.it/nivolet

UNDICI ANNI DI PROMOZIONE DEL TURISMO ALPINO SOSTENIBILE

Il progetto "A piedi tra le nuvole" è partito nel 2003 per la promozione della mobilità sostenibile nel Parco del Gran Paradiso, con l’idea di favorire gli spostamenti a piedi, in bicicletta e con un servizio di bus-navetta gestito dal GTT. Da sempre meta di ciclisti ed escursionisti, prima dell’avvio del progetto, il Colle del Nivolet si trasformava nelle domeniche estive in un grande parcheggio ad alta quota. In alternativa a questo utilizzo, incompatibile con le finalità di un’area protetta, è stato avviato un progetto che, accanto alla chiusura al traffico degli ultimi 6 Km e 850 metri di strada che conduce fino ai 2.500 metri di quota del Colle del Nivolet, prevede il rilancio dell’intera area compresa nei Comuni di Ceresole e Valsavarenche, con proposte turistiche di qualità.

Nel corso degli anni il progetto "A piedi tra le nuvole" è stato riconosciuto ed apprezzato tra i migliori esempi di buone pratiche e mobilità sostenibile in Italia. Nel 2011 è stato selezionato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, tra i primi dieci progetti menzionati nella procedura italiana per la seconda edizione del Premio Paesaggio del Consiglio d’Europa, mentre nel 2009 ha ottenuto il terzo premio "Go Slow – Co.Mo.Do. 2009" , dedicato alle reti di mobilità dolce realizzate dalle pubbliche amministrazioni.

Arriva finalmente l’estate, riapre al traffico la Strada Provinciale 50 del Colle del Nivolet e torna il progetto di mobilità sostenibile "A piedi tra le nuvole", promosso dalla Provincia di Torino, dal Parco Nazionale del Gran Paradiso, dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta e dai Comuni di Ceresole Reale e Valsavarenche. L’edizione 2013 di "A piedi tra le nuvole" prende il via domenica 7 luglio e prosegue nelle giornate festive sino al 25 agosto, offrendo tante possibilità di scoprire l’area protetta ma anche le tradizioni ed i prodotti tipici locali. Il calendario di iniziative quest’anno assume una connotazione di area vasta, coinvolgendo, oltre  a Ceresole Reale e Valsavarenche, anche Locana. 

"A piedi tra le nuvole" è promosso dal Parco del Gran Paradiso in collaborazione con gli Enti e le associazioni locali, è realizzato grazie  al contributo della Provincia e della Camera di commercio di Torino. 

(2 luglio 2013)