HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Agricoltura e montagna > ANNO 2013: Manutenzione del territorio


Manutenzione del territorio:
LA PROVINCIA AIUTA I PICCOLI COMUNI CON UOMINI
E MEZZI


PRESENTAZIONE

Pulizia degli alvei dei corsi d'acqua e dei fossi lungo le strade, ripristino di piste forestali e tagliafuoco, pulizia di bealere e canali irrigui a Bairo, Baldissero Torinese, Mezzenile, San Martino Canavese e Santena.

La Provincia di Torino prosegue la sua azione al fianco dei piccoli Comuni, dei loro amministratori e delle comunità locali per la salvaguardia e la manutenzione del territorio. Su proposta del Presidente Antonio Saitta, la Giunta Provinciale ha approvato il secondo lotto del programma dei lavori invernali previsti nel 2013 nell'ambito dell'iniziativa che prevede il prestito d'uso di mezzi meccanici con operatore ai Comuni delle zone rurali e montane.


Si tratta di una forma di assistenza alle amministrazioni locali che si è consolidata nel tempo e che riguarda in particolare:
- il ripristino e sistemazione del territorio a seguito di frane e alluvioni e in le situazioni di pericolo, compresi il ripristino e la pulizia degli alvei dei corsi d'acqua.
- il ripristino, la costruzione, la manutenzione (anche straordinaria), l'adeguamento di infrastrutture pubbliche come strade comunali, vicinali o consortili, piste agro-silvo-pastorali, piste tagliafuoco, percorsi ricreativi, bealere e canali.

Negli anni scorsi sono anche stati realizzati lo spianamento ed il livellamento di aree a destinazione turistica e sportiva o dedicate alla coltura di particolari tipi di mais (ad esempio a Banchette di Ivrea), di frutta (Scuola Malva a Bibiana) ed alla tartuficoltura (Sciolze).

Le operazioni, richieste dalle amministrazioni comunali, vengono effettuate con macchine operatrici movimento terra in dotazione all'Ufficio "Realizzazione e Gestione Infrastrutture Rurali", che fa capo al Servizio Agricoltura della Provincia. Si tratta di pale meccaniche, escavatori e di un trattore con trincia a traino, manovrati da personale esperto dell'Ente.
Sulla base delle richieste pervenute dai Comuni e dell'approvazione del contributo organizzativo da parte della Giunta Provinciale, l'Ufficio Realizzazione e Gestione Infrastrutture Rurali programma l'esecuzione dei lavori ed assegna le macchine operatrici e gli operatori.
I Comuni che usufruiscono dei servizi si assumono la responsabilità civile e penale degli interventi richiesti. Inoltre si accollano le spese per i beni di consumo delle macchine operatrici (gasolio, olio, ecc.), mettono a disposizione un eventuale operaio d'appoggio agli operatori provinciali, curano la direzione lavori, gli spostamenti dei mezzi sul territorio comunale (in caso di interventi su più infrastrutture non attigue) e l'allestimento dell'area di cantiere per quanto attiene alla sicurezza. I Comuni verificano inoltre il rispetto delle norme di sicurezza vigenti.

La programmazione degli interventi cerca di ottimizzare le risorse umane e strumentali, tenendo conto della stagionalità delle lavorazioni. I lavori in zone di montagna vengono quindi effettuati prevalentemente nel corso della stagione estiva (unico periodo in cui è possibile effettuare interventi in quota). I lavori di pulizia e realizzazione di fossi e canali irrigui in pianura avvengono perlopiù tra novembre e marzo, anche per non intralciare le attività rurali.

(27 febbraio 2013)