AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Europa > ANNO 2013: Progetto europeo Dante


ESPERIENZE A CONFRONTO PER UN TURISMO MONTANO E RURALE
CHE APPRODA NELL'UNIVERSO DEL WEB E DEI SOCIAL NETWORK
Nell'ambito del progetto europeo DANTE - Digital Agenda
for New Tourism Approach in European Rural and Mountain Areas


PRESENTAZIONE

Filmato: Progetto Dante
Durata: 02' 34"

Il turismo montano e rurale chiedono aiuto alle tecnologie informatiche per continuare a svilupparsi nell'era del Web e dei social network. Si è tenuto oggi presso la sede del CSI- Piemonte il workshop internazionale del progetto europeo DANTE - Digital Agenda for New Tourism Approach in European Rural and Mountain Areas.

Il progetto, di cui è capofila la Provincia di Torino, è finanziato, con un contributo di oltre 2 milioni di euro, dal Programma INTERREG IV C dell'Unione Europea, ha durata triennale (2012-2014) e coinvolge 13 partner distribuiti in 10 Regioni di 9 Stati europei: Italia, Polonia, Spagna, Grecia, Slovenia, Francia, Germania, Olanda e Belgio.

L'obiettivo di DANTE è di promuovere l'innovazione nel settore turistico, incrementando l'utilizzo delle ICT, Information and Communication Technologies, in particolare, appunto, nelle aree rurali e montane.

DANTE ha consentito di mettere in evidenza 9 buone pratiche innovative, che dimostrano i benefici della cosiddetta "Società dell'Informazione" per la competitività delle politiche regionali di promozione del turismo nelle aree svantaggiate.

Tra i criteri di selezione delle "best practices" vi è la sostenibilità a lungo termine dei risultati ottenuti, in un'ottica che privilegia la dimensione europea rispetto a quella nazionale.

ALCUNI ESEMPI DI BUONE PRATICHE

Che si dice di noi sul Web e nei social network?

Le conversazioni scritte su blog, forum e social network in generale sono una ricca fonte di informazioni che consentono alle amministrazioni pubbliche di comprendere ed analizzare la percezione della qualità dei servizi pubblici da parte dei cittadini ed in particolare dei cittadini utenti. Il monitoraggio può estendersi anche alla valutazione di eventi e manifestazioni da parte del pubblico. L'analisi di questi dati consente di migliorare, di indirizzare o modificare le politiche o le linee strategiche degli Enti pubblici, per meglio rispondere alle esigenze dell'utenza. Il CSI-Piemonte ha sperimentato in vari ambiti, in particolare la cultura ed il turismo, queste tecniche di analisi, creando una vera e propria Piattaforma di ascolto, che analizza i dati sui flussi turistici, gli accessi al Web di coloro che ricercano informazioni di servizio, le richieste di informazioni via e-mail agli uffici turistici, il dibattito sui temi culturali e turistici su blog, forum e social network. E' uno strumento potente per analizzare la "customer satisfaction", ma anche per anticipare gusti e tendenze del mercato turistico e culturale, evitando sprechi, iniziative inutili, duplicazioni, ecc.

Per scoprire le piccole stazioni alpine basta un Tag

Connettere il mondo fisico al mondo digitale: è l'opportunità offerta dalla tecnologia Microsoft Tag, basata su soluzioni di barcoding (codificazione a barre), che consentono ai turisti di accedere a contributi emozionali e informativi digitali. Il progetto "Mobile Tagging" per le piccole stazioni alpine è stato illustrato nel corso del workshop dai suoi promotori e realizzatori, la Provincia di Torino e l'Atl "Turismo Torino e provincia". Le località coinvolte nel progetto sono Ala di Stura, Alpette, Balme, Ceresole Reale, Chialamberto, Chiomonte, Coazze, Groscavallo, Locana, Prali, Usseglio, Valprato Soana e Viù. Dopo aver installato gratuitamente sul proprio smartphone un apposito programma, ogni turista che sia interessato a conoscere meglio e a frequentare le tredici località turistiche, con un semplice scatto o la scansione di un codice bidimensionale TAG/QR, ovunque lo veda, può avere accesso immediato a siti web, filmati, approfondimenti, recensioni, ecc. I Tag consentono di diffondere informazioni capillari e dettagliate sull'offerta turistica. Tag e i contenuti sono gestiti tramite la piattaforma ThinkTag di mediaki.it, che permette di generare Tags 2D, di amministrare i contenuti collegati ai vari Tags, aggiornare il sito Web Mobile su cui puntano i differenti Tags generati. Il progetto prevede che i Tag siano riprodotti su totem installati all'interno di luoghi di aggregazione di massa. Il progetto prevede quattro fasi: generazione e creazione dei codici bidimensionali TAG/QR, costruzione delle pagine mobile di atterraggio dei Tags (contenuti/immagini/video), campagne di comunicazione e di mobile marketing, esportazione dei Tags/QR su materiali promozionali di comunicazione.

Maggiori informazioni:
Servizio Programmazione e Gestione Attività Turistiche e Sportive
Ufficio programmazione e promozione turistica
Elda Angiolini
tel. 011 8617804 - email: elda.angiolini@provincia.torino.it

(23 maggio 2013)