AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Cultura > ANNO 2014: Capire le frane giocando in 3D


Capire le frane giocando in 3D e scoprire la matematica… allo specchio
I laboratori della Provincia all’ex manifattura Tabacchi per Le settimane della scienza

PRESENTAZIONE

Con un fitto calendario di attività diffuse sul territorio piemontese, tornano in maggio e giugno le Settimane della Scienza, organizzate da Associazione Centro Scienza, Università di Torino, Istituto di geofisica e vulcanologia Ingv, Museo regionale di scienze naturali. Quest’anno in particolare, si aggiunge il polo per la divulgazione scientifica e tecnologica negli spazi dell’ex Manifattura Tabacchi, dove anche la Provincia di Torino  propone, dal 6 maggio al 9 giugno, una sua installazione didattica, Cavalca una frana! per capire come si comportano i movimenti franosi, che impatto hanno sull'ambiente circostante, in che modo ci si può difendere e imparare a prevenirli. Tutte domande alle quali, armati di joystick e occhiali 3D, si può rispondere osservando una frana in una ambiente virtuale. 

Cavalca una frana! è un software realizzato dalla Protezione civile della Provincia di Torino in collaborazione con Thales Alenia, Cnr-Irpi, Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Torino, Quesite, nell’ambito del progetto europeo Risknat. Il gioco, che è stato messo a punto anche attraverso un laboratorio svoltosi nel 2011 con il liceo Des Ambrois di Oulx, prende a riferimento tre catastrofi realmente accadute in Val di Susa: la colata detritica del torrente Champeyron di Beaulard (avvenuta nel 1981), la frana del Cassas e la valanga di Venaus. La simulazione, ha ricevuto un importante riconoscimento nell'ambito di Irises, forum francese di informazione sui rischi naturali, ed è stata invitata al Festival della scienza di Genova.

Dal 16 al 29 giugno inoltre, il Cesedi, Centro servizi didattici della Provincia di Torino proporrà in collaborazione con la Facoltà di Matematica la mostra Riflessioni& riflessioni, in cui grandi protagonisti sono gli specchi, per “riflettere” sulle strutture geometriche, sulle simmetrie e sulla matematica. Si tratta più di un laboratorio che di una mostra: tante le postazioni per permettere al pubblico di cimentarsi a costruire strutture geometriche, piane e solide, di vario tipo e a risolvere problemi presentati sotto forma di rompicapo e di gioco. Una parte della mostra è dedicata specificamente ai cristalli e alla loro forma macroscopica e microscopica, per dimostrare concretamente come la matematica sia capace di rendere visibile l'invisibile.

In concomitanza con queste iniziative, si presenta con una nuova veste grafica il sito www.torinoscienza.it, portale di divulgazione scientifica che fornisce on line informazioni, notizie, articoli scientifici sul mondo della scienza e della tecnologia.

(7 maggio 2014)