AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Istruzione formazione e orientamento > ANNO 2014: Formazione professionale per adulti


FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ADULTI
Approvati i corsi di formazione gratuiti per favorire l'inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro


PRESENTAZIONE

Ammontano a 23 milioni di euro le risorse messe a disposizione dalla Provincia di Torino per i corsi di formazione professionale rivolti ad adulti disoccupati e occupati, che saranno realizzati nell’anno formativo 2014/2015. Sono finanziati con risorse del Fondo Sociale Europeo, dello Stato e della Regione, e coinvolgono ogni anno oltre 6000 allievi adulti in cerca di occupazione o che hanno necessità di riqualificarsi.

Si tratta di percorsi completamente gratuiti per gli allievi, finalizzati a favorire l'inserimento o il reinserimento nel mercato del lavoro, sostenere la formazione superiore con percorsi di alta specializzazione, promuovere la formazione permanente e la formazione lungo tutto l'arco della vita, incentivare la formazione integrata con il sistema scolastico.

Gli interventi coprono tutti gli ambiti produttivi, da quelli più consolidati, come l’automazione industriale, il turismo, la ristorazione e i servizi d’impresa, a quelli più innovativi, come le tecnologie per l’ambiente, per il multimedia e il web design, e sono stati a suo tempo definiti in base a un’analisi dei fabbisogni professionali condivisa con le parti sociali, le altre istituzioni locali, il mondo della scuola e quello del lavoro.

I corsi si rivolgono a destinatari diversi per età, titolo di studio e condizione lavorativa, e si articolano in corsi mirati a una qualificazione di base, corsi post qualifica, post diploma e post laurea e corsi rivolti esclusivamente ai soggetti più deboli, come disabili, stranieri e detenuti.

I risultati emersi dalle indagini regionali di follow up sugli allievi qualificati confermano la validità formativa dei percorsi per l’inserimento nel mercato del lavoro. A un anno dal termine del corso più del 43% dei partecipanti è occupato: per la metà di questi si tratta di un lavoro a tempo determinato, mentre circa il 25% gode di un contratto a tempo indeterminato.

(4 novembre 2014)