AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Ambiente > ANNO 2007: Sorpreso bracconiere con camoscio ucciso


DENUNCIATO UN CACCIATORE DI FRODO
TROVATO IN POSSESSO DI UN CAMOSCIO UCCISO


PRESENTAZIONE

Un cacciatore è stato sorpreso nei giorni scorsi dagli agenti provinciali del servizio Aree protette, coadiuvati dalle Guardie ecologiche volontarie, a trasportare verso valle dalle montagne di Rubiana, poco distante dal Parco provinciale del Colle del Lys, un esemplare di camoscio maschio di circa cinque anni abbattuto illegalmente.
Colto sul fatto, l’uomo - armato di carabina di precisione - ha abbandonato l’animale e ha cercato di fuggire. Una volta raggiunto, ha resistito con violenza alle guardie. Dopo essere stato disarmato, il cacciatore è riuscito però a sottrarsi al controllo e a riparare nella propria abitazione. Durante la perquisizione domiciliare gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato una balestra con dieci dardi da caccia e due tagliole per la cattura di volpi e caprioli. L’uomo è stato denunciato per caccia di frodo, resistenza a pubblico ufficiale e per detenzione illegale di armi e tagliole. Inoltre è stato multato per 600 euro per violazioni alla legge sulla caccia.
Uno degli agenti provinciali durante il recupero del camoscio è scivolato a causa della zona impervia è si è procurato un trauma cranico.

(2 novembre 2007)

torna su ^