AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Istruzione formazione e orientamento > ANNO 2007: CE.SE.DI. catalogo 2007-2008


PROPOSTE ALLE SCUOLE PER RIDURRE LA DISPERSIONE SCOLASTICA
LE NOVIT└ DEL CATALOGO CE.SE.DI 2007-2008

PRESENTAZIONE

Proposte e progetti di supporto alle scuole per prevenire e combattere la dispersione scolastica consentendo a tutti gli studenti di conseguire un titolo di studio di scuola superiore o una qualifica professionale.
Questa le novità del catalogo 2007-2008 del Centro Servizi Didattici (Ce.Se.Di) della Provincia di Torino che da anni offre agli istituti superiori percorsi e proposte nei diversi campi di interesse. Catalogo presentato Umberto D’Ottavio, assessore alla Formazione professionale, Istruzione ed Edilizia scolastica

"La sezione Novità del catalogo - spiega Umberto D’Ottavio - traccia un quadro delle priorità assunte dalla Provincia di Torino in tema di istruzione e formazione e della scelta di potenziare le sinergie tra i vari Servizi dell’Area con particolare riferimento alle sperimentazioni avviate e da avviarsi nel corso del primo anno di innalzamento dell’istruzione obbligatoria per almeno 10 anni come previsto dalla legge296/2006. Biennio unitario quindi e azioni finalizzate alla riduzione della dispersione scolastica che vedono il Ce.Se.Di. quale comunità aperta, luogo di stimolo, confronto e scambio di esperienze a fianco delle scuole per sostenerne l’innovazione possibile con la predisposizione di progetti didattici che possano trovare adeguate forme di finanziamento, anche tramite bandi provinciali."

Tra le nuove proposte un progetto sperimentale per "l’innovazione dei bienni della scuole secondarie di II grado" finanziato dall’Area Istruzione e Formazione Professionale della Provincia in collaborazione con la Fondazione per la scuola della Compagnia di S.Paolo.
Il progetto prevede il coinvolgimento di sei scuole secondarie (tre istituti tecnici e tre istituti professionali con tipologie e indirizzi diversi) disponibili a ridisegnare impianti curricolari, sperimentali e innovativi finalizzati al successo formativo nel primo biennio della scuola superiore.
Un secondo progetto finalizzato alla formazione alla cittadinanza per gli stranieri per favorirne l’inclusione sociale e l’integrazione culturale.

Infine il progetto Provincia di Torino Sis Piemonte (Scuola Interateneo di specializzazione per la formazione degli insegnanti della scuola secondaria) destinato alla realizzazione di iniziative sperimentali mirate a prevenire la dispersione scolastica coinvolgendo docenti del biennio superiore degli istituti tecnici e professionali.
Nel catalogo non mancano offerte di attualità e interesse per i ragazzi quali educazione all’uso responsabile dell’Informazione in collaborazione con Libera Piemonte; lo sfruttamento del lavoro minorile in collaborazione con Amnesty International, il laboratorio di strategie autogestito dagli studenti, le varie proposte legate alla storia e alla scienza.
Tra i primi appuntamenti indicati nel catalogo si segnalano la Peer Education il 25 settembre e la Ricerca sulla diffusione del fenomeno del bullismo nelle scuole secondarie della Provincia di Torino il 27 settembre.

(20 settembre 2007)