AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

Tutte le pagine, i canali, le informazioni valide e aggiornate per la continuitĂ  della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili solo ed esclusivamente nel portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Istituzionale > ANNO 2007: Anno Polare


L’ANNO POLARE INTERNAZIONALE SI CHIUDE A PALAZZO CISTERNA

OBIETTIVI DEL PROGETTO

INTERNATIONAL POLAR YEAR
marzo 2007 - luglio 2008
Il quadro di riferimento

Nell'ambito dell' International Polar Year (IPY), la Provincia di Torino ha avviato un progetto didattico relativo alle popolazioni autoctone che vivono in ambiente polare. Nel progetto vengono affrontati i cambiamenti climatici ed ambientali che negli ultimi decenni hanno influenzato il modo di vivere di questi popoli.
Nel quadro dell'IPY, la Provincia di Torino intende partecipare, in modo rilevante, alla salvaguardia dei Poli, promuovendo e sviluppando con le province delle Nazioni Circumpolari (Penisola scandinava, Siberia, USA-Alaska, Canada, Groenlandia-Danimarca, Islanda, Argentina, Cile, Antartico, etc.) progetti che coinvolgono le giovani generazioni.
L'obiettivo è di trasmettere ai più giovani la "cultura delle nevi e dei ghiacci", sapere antico del nostro territorio, focalizzando la loro attenzione sul mondo artico e sulle popolazioni che lo abitano. A questo proposito è utile sottolineare che, tra i nostri obiettivi, proprio la salvaguardia e la diffusione delle culture autoctone delle regioni Polari, costituirebbe l' humus ideale sul quale gettare le basi di interessanti collaborazioni.

Obiettivi del progetto IPY

L' International Polar Year è un'iniziativa promossa dall' International Council of Science (ICSU) e dalla World Meteorological Organisation (WMO) è finalizzata a sensibilizzare il grande pubblico e le nuove leve sulla assoluta necessità di preservare e salvaguardare l'ambiente Polare, così importante per il mantenimento dell'ecosistema del nostro pianeta.
L' IPY si inaugura il 1 marzo del 2007, l'adesione della Provincia di Torino a questo evento, costituisce un'ulteriore opportunità di inserimento all'interno di un'iniziativa di livello internazionale nella quale, attualmente, è presente un solo progetto italiano.

"Students of the Provincia di Torino discover the Arctic": u n progetto per i giovani

Attraverso una visione innovativa del lavoro didattico , che dovrà essere allargato a figure professionali non solo provenienti dal mondo scientifico e accademico, ma anche artistico, letterario, sportivo ed esplorativo, si potranno formare i giovani d'oggi (che saranno i professionisti di domani) alla curiosità per ciò che è "ALTRO" , al rispetto per l'ambiente e per le culture diverse dalle nostre.
Incontrando soggetti istituzionali o privati, partecipando a stage, progetti, e anche - perché no? - a vere e proprie spedizioni, i giovani potranno non solo immaginare, ma anche lavorare concretamente per un futuro migliore e soprattutto comprendere che relazione esiste tra l'immaginazione e la cultura di ogni popolo, partendo dalla propria esperienza.
In questo modo, i giovani avranno l'opportunità di scoprire nuovi orizzonti e di effettuare scelte professionali innovative, incrementando le loro possibilità di inserimento nel mercato del lavoro.
Aderendo all'IPY, la Provincia di Torino ha l'opportunità di farsi promotrice di un nuovo concetto di turismo sostenibile , fondato sulla curiosità per il viaggio e sui valori della cultura, della conoscenza, del rispetto e della tolleranza, ricoprendo un ruolo significativo nel campo della valorizzazione e della salvaguardia del patrimonio Artico , attraverso progetti di cooperazione con le province che rappresentano le Nazioni del Circolo Polare Artico ed Antartico (Scandinavia, Siberia, Usa-Alaska, Canada, Groenlandia, Islanda, Argentina, Cile, Antartide ecc.)

Le attività proposte nell'ambito dell'IPY

Ideazione e organizzazione di eventi correlati al progetto (da gestire autonomamente attraverso l'impiego di competenze specifiche):

  • avvio di programmi di ricerca ed analisi;
  • sviluppo di progetti innovativi con approccio interdisciplinare locale: didattica, laboratori, stages (sul campo e nei musei) con l'intento di realizzare progetti singoli o di gruppo sulle principali problematiche ambientali dell'Artide e dell'Antartide nei seguenti settori: biologia, geologia, ecologia, geografia, oceanografia, astronomia, antropologia, archeologia, etnologia, etnostoria.
  • sensibilizzazione alle problematiche legate al mondo artico, mediante attività di didattica e ricerca da effettuarsi anche direttamente presso le Scuole Superiori della Provincia di Torino: avvio di ricerche specializzate e di sensibilizzazione, tavole rotonde, inaugurazioni di mostre realizzate dagli studenti nelle proprie scuole, convegni, iniziative di co-marketing;
  • valorizzazione e trasmissione del patrimonio culturale locale attraverso gemellaggi con province artiche e scambi (virtuali) alla pari con giovani che vivono in queste regioni.
  • mostre, rassegne di film e documentari, seminari, convegni, conferenze
  • soggiorni-laboratori nelle nostre montagne (Pra Catinat)
  • collaborazioni circumpolari internazionali: soggiorni nelle aree polari (viaggi di studio/ricerca)

torna su^