AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

MediAgencyProvincia di Torino

Speciali


Sei in: Home > MAP > Speciali > Trasporti > ANNO 2007: Alla Sacra di San Michele si va in navetta


ALLA SACRA DI SAN MICHELE SI VA IN NAVETTA
Il collegamento festivo sperimentale con Avigliana istituito dalla Provincia

PRESENTAZIONE

Domenica 1° luglio è iniziata la sperimentazione del bus-navetta che, con una spesa di 2 Euro, consente ai visitatori della Sacra di San Michele di lasciare l'auto privata ad Avigliana e raggiungere più agevolmente il complesso abbaziale che sorge sul Monte Pirchiriano e domina con la sua mole imponente la Bassa Valsusa. I biglietti possono essere acquistati a bordo del bus.

"E' assolutamente prematuro pensare ad una chiusura totale della strada provinciale che conduce alla Sacra, anche se i numeri parlano chiaro: 100.000 fra turisti e pellegrini salgono ogni anno alla Sacra. - sottolinea il Presidente della Provincia, Antonio Saitta - Per questo avviamo un servizio sperimentale festivo che si protrarrà sino al 30 settembre, con partenza dalla stazione di Avigliana ogni ora. Al termine della sperimentazione le valutazioni ci consentiranno per il prossimo anno una strategia più completa ed approfondita". La Provincia si è anche impegnata a sistemare una rete di segnaletica che consentirà ai turisti di raggiungere più agevolmente la Sacra, concordando con la concessionaria autostradale Sitaf la sistemazione delle indicazioni per chi proviene dalla A32 Torino-Bardonecchia.

"Insieme al Forte di Fenestrelle e all'Abbazia della Novalesa, - sottolinea Saitta - la Sacra di San Michele rappresenta una vera e propria eccellenza turistica del nostro territorio. Un'eccellenza sulla quale la Provincia intende puntare adesso e in futuro, contando sulle nuove opportunità di promozione offerte dall'unificazione delle tre Atl del territorio provinciale". Nei mesi di luglio, agosto, settembre la Sacra è visitabile nei giorni feriali dalle 9,30 alle 12,30 e alle 14,30 alle 18; nei festivi dalle 9,30 alle 12 e dalle 14,40 alle 18,30. L'ultimo ingresso è consentito fino a 30 minuti prima della chiusura. Il biglietto d'ingresso alla Sacra costa 4 Euro; 3 Euro il ridotto (dai 6 ai 14 anni e oltre i 65). Nei pomeriggi dei giorni festivi la visita è sempre guidata, a cura della comunità religiosa o dei volontari della Sacra. Gli ingressi dei gruppi si susseguono con una cadenza di 20 minuti a partire dalle 14,40 alle 18.

Per saperne di più: www.sacradisanmichele.com

(6 luglio 2007)