www.provincia.torino.it: l'informazione che cercavi

Provincia di Torino


Speciali

GLI INTERVENTI DI COMPENSAZIONE AMBIENTALE CONNESSI ALLA REALIZZAZIONE DEL TERMOVALORIZZATORE DEL GERBIDO

La localizzazione del termovalorizzatore nell'area del Gerbido deve essere compensata con interventi di carattere ambientale per una spesa pari al 10% del costo di costruzione dell'impianto. Questo stabilisce la delibera della Giunta Provinciale, approvata nel luglio del 2005. Le opere previste sono state presentate l'11 luglio in conferenza stampa a Palazzo Cisterna. Erano presenti il Presidente della Provincia Antonio Saitta, l'assessore provinciale alla Pianificazione ambientale Angela Massaglia, l'assessore all'Ambiente del Comune di Torino Domenico Mangone, l'assessore regionale all'Ambiente Nicola De Ruggiero, i sindaci dei Comuni di Beinasco, Grugliasco, Orbassano, Rivalta e Rivoli e i vertici di TRM, la società a cui è stata affidata la realizzazione del termovalorizzatore, che investirà nelle opere di compensazione ambientale circa 20 milioni di euro.
I sei Comuni che fanno parte dell'area di influenza dell'impianto (Torino, Beinasco, Grugliasco, Orbassano, Rivalta e Rivoli) avevano espresso richieste per circa 80 milioni di euro, sulla base delle quali la Provincia ha commissionato uno studio di fattibilità ambientale-territoriale-finanziario (Piano Strategico di Azione Ambientale) agli Studi "Collettivo di Architettura" e "Bianchi e Malacrino". Sulla base del Piano Strategico la Provincia e i sei Comuni hanno raggiunto un accordo per individuare un elenco di interventi prioritari, per un investimento complessivo di circa 40 milioni di euro. Dei fondi mancanti, circa 15 milioni di euro saranno concessi dalla Regione Piemonte nel quadro dell'intesa che sarà sottoscritta da Regione e Provincia, gli altri dal Comune di Torino e dalla Provincia, che si impegnerà soprattutto nel settore viabilità, in cui esercita proprie competenze istituzionali: tra queste opere viarie riveste particolare importanza l'adeguamento idraulico e strutturale del ponte sul Sangone di Beinasco.
Gli interventi definiti prioritari e inseriti nell'Accordo di Programma che concluderà l'iter del Piano Strategico, e sulla base del quale si procederà alle fasi di progettazione e realizzazione, riguardano il potenziamento della Corona Verde che si estende nel territorio dei comuni interessati per un'area di 3 Kmq e lo sviluppo e l'incentivazione del trasporto delle merci su ferro. Tra gli interventi più importanti, la costruzione della stazione ferroviaria in località S. Luigi di Orbassano, la costruzione di percorsi ciclopedonali, la sistemazione di importanti aree a parco (Sangone, Gerbido e Grugliasco), la valorizzazione del Castello del Drosso.
I cantieri dovrebbero essere avviati nell'autunno dell'anno prossimo e conclusi nel 2011. "Presentiamo oggi il lavoro svolto con grande puntualità e nel pieno rispetto degli accordi - hanno dichiarato il Presidente della Provincia Antonio Saitta e l'assessore alla Pianificazione ambientale Angela Massaglia - Grazie agli interventi di compensazione saranno garantite la qualità dell'aria, il rispetto del paesaggio, la riqualificazione di numerose aree della zona e il potenziamento dell'attività lavorativa a partire dall'agricoltura".

torna su^