banner speciali


INAUGURATA LA VARIANTE DI BIBIANA

""
""

 

Filmato: Inaugurazione variante di Bibiana
Durata: 01' 53"

cartinaLa variante alla Strada Provinciale n. 157 di Bibiana è stata inaugurata sabato 18 dicembre alla presenza del Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta, accompagnato dagli Assessori alla Viabilità Giovanni Ossola e alla Montagna Marco Bellion, dal Sindaco di Bibiana Elda Bricco e dal Vice Direttore Generale dell'Agenzia Torino 2006 Mario Piovano. Erano presenti alcuni parlamentari della zona.
Qualche dato. Il percorso della circonvallazione ha una lunghezza complessiva di 2250 metri ed è raccordato alle estremità nord e sud di Bibiana con due rotatorie illuminate da torri faro. Anche l'intersezione con la strada provinciale 156 di Lusernetta, che collega Bibiana con Cavour lungo il Canale della Via Vecchia, è svincolata con una rotatoria.
La larghezza della nuova strada è di 9,50 metri.
Sono state inoltre realizzate tre opere di scavalcamento: sul Canale della Via Vecchia, sul Rio Grana e sulla Rua Bassa.
"Non si può che essere soddisfatti per la realizzazione di un'opera che risolve il problema gravissimo, rappresentato fino ad oggi dall'attraversamento del centro storico di Bibiana da parte di un traffico che negli anni si era fatto insostenibile ­ hanno affermato il Presidente della Provincia Saitta e l'Assessore alla Viabilità Ossola ­ la Provincia ha risposto con i fatti alle esigenze manifestate dal territorio. Il trasporto della Pietra di Luserna verso tutti i cantieri aperti per le Olimpiadi si potrà sviluppare ora senza danneggiare la popolazione, grazie anche a questa nuova circonvallazione che è la prima delle opere di miglioramento della viabilità olimpica affidata alla realizzazione diretta da parte della Provincia di Torino".
I lavori, consegnati nel mese di marzo 2004, si sono conclusi in circa otto mesi e il costo totale dell'opera è stato di 2.000.000 di Euro, interamente finanziato, nell'ambito della legge 285/2000 sui Giochi Olimpici "Torino 2006", dall'Agenzia Torino 2006, per la quale la Provincia ha svolto le funzioni di "Stazione Appaltante".
Con questa realizzazione si potrà risolvere l'annoso problema dell'attraversamento di Bibiana da parte di un traffico pesante particolarmente intenso, dovuto anche all'attività delle cave di Pietra di Luserna, traffico che negli scorsi anni aveva aggravato anche la viabilità dei comuni vicini, come Cavour e Campiglione Fenile, che si vedevano dirottati i mezzi di trasporto pesante sul proprio territorio.