AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino.

L'UNICA PARTE ACCESSIBILE E REGOLARMENTE AGGIORNATA DI QUESTO SITO RIGUARDA L'ALBO PRETORIO ONLINE CHE L'UTENZA PUÒ CONTINUARE A CONSULTARE.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi, sono raggiungibili dal portale della Città metropolitana di Torino.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Sport

Consulta dello sport


Sei in: Home > Sport > Consulta dello sport

CONSULTA DELLO SPORT

La consulta provinciale dello sport è stata istituita con il regolamento provinciale per lo sviluppo, l'uso e la gestione degli impianti sportivi.
La sua attività è iniziata a febbraio 2008 con due incontri avvenuti a Ivrea e a Torino a cui sono stati invitati il CONI, le federazioni, gli enti di promozione sportiva e i Comuni gravitanti sul territorio di riferimento. Il tema trattato è stato la "Presentazione dei dati sul censimento regionale dell'impiantistica sportiva".
Successivamente nel mese di settembre 2008 una nuova consulta è stata convocata, alla presenza dei referenti degli enti di promozione sportiva, sul tema "Nuovo sistema di concessione delle palestre scolastiche in orario extrascolastico".
Di seguito l'estratto del regolamento citato relativo all'istituzione, alla composizione ed alle funzioni della Consulta:


Art. 3 - Soggetti e quadro delle competenze

I soggetti competenti alla realizzazione delle finalità di interesse sportivo previste dalle leggi statali, regionali, nonché dagli accordi, comunque denominati, che possono essere assunti ai sensi del presente regolamento, sono:

  • la Provincia di Torino,
  • gli istituti scolastici,
  • il C.O.N.I.,
  • le Federazioni sportive nazionali riconosciute dal C.O.N.I.,
  • gli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal C.O.N.I.,
  • la Regione Piemonte,
  • i Comuni,
  • gli Enti finanziatori pubblici e privati (in particolare l'Istituto per il credito sportivo),
  • le Società e le Associazioni sportive, costituite senza fini di lucro, affiliate a Federazioni sportive nazionali o ad Enti di promozione sportiva riconosciuti dal C.O.N.I.,
  • i privati cittadini, singoli od aderenti a forme aggregative differenti da quelle sopra menzionate.
Art. 4 - Consulta provinciale dello Sport
  1. I soggetti indicati nell'articolo precedente compongono la Consulta provinciale dello Sport, costituita con la deliberazione di approvazione del presente regolamento.
  2. La Consulta cura la determinazione della politica sportiva pubblica, a livello provinciale, mediante proposte e pareri che hanno ad oggetto i seguenti temi:
    • definizione delle linee programmatiche pluriennali degli interventi in materia di insediamenti sportivi da realizzare sul territorio provinciale,
    • partecipazione all'ideazione di progetti innovativi o consolidati nel campo della promozione sportiva,
    • promozione di corsi di formazione e di aggiornamento per insegnanti, dirigenti e operatori sportivi, di seminari, convegni, conferenze, stages formativi, intesi quali momenti di promozione delle discipline sportive.
  3. L'organo è di carattere consultivo e può disciplinare la propria attività con un apposito regolamento interno.
 

Ultimo aggiornamento: 01/09/2011