AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Lavoro

Il rapporto di lavoro

Sei in: HomeLavoroRapporto di lavoro>collocamento ordinario

ATTENZIONE!!! QUESTA SEZIONE NON E' AGGIORNATA CONTIENE LE INFORMAZIONI DI ARCHIVIO AL 18.05.2015. COLLEGARSI ALLA NUOVA PAGINA DELLA CITTA' METROPOLITANA DI TORINO


COLLOCAMENTO ORDINARIO
  

Dal 1° gennaio 2007 la Legge Finanziaria 2007 ha previsto l'obbligo di comunicazione al Centro per l'Impiego entro il giorno antecedente a quello di instaurazione del rapporto di lavoro. La novità riguarda tutti i rapporti di lavoro subordinato e di lavoro autonomo in forma coordinata e continuativa, anche nella modalità a progetto, di socio lavoratore di cooperativa, di associato in partecipazione con apporto lavorativo, di agenzia e rappresentanza di commercio e anche nel caso di tirocini di formazione e di orientamento e ad ogni altro tipo di esperienza lavorativa ad essi assimilata. L'obbligo riguarda tutti i datori di lavoro privati e pubblici. Per approfondire consulta la sezione Regole per le assunzioni e successivi adempimenti.

Dal 1997, con il D.Lgs. 469/97, è in atto un processo di riforma in materia di accesso al mercato del lavoro e al sistema della formazione professionale e dell'istruzione. I vecchi uffici di collocamento sono stati sostiuiti dai Centri per l'Impiego a cui sono affidate nuove competenze: servizi per l'incontro domanda/offerta, proposte di inserimento lavorativo e formativo, colloqui di orientamento e programmi di riqualificazione professionale.

I Centri perdono la loro funzione solamente amministrativa e si pongono come nuovi punti di incontro per lavoratori ed aziende con lo scopo di contrastare il problema della disoccupazione e rispondere alle necessità di reperimento personale delle imprese.

La nuova Riforma del Mercato del Lavoro (Legge Fornero n.92 del 18 luglio 2012) ha disposto importanti novità in materia di servizi per l'impiego e riconoscimento dello status di disoccupazione. La Giunta Regionale ha formalmente recepito le Linee Guida regionali sullo stato di disoccupazione che sono operative dal 20 gennaio 2014. Il testo dà attuazione a livello regionale alle Linee Guida concordate fra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Regioni e Province Autonome

 


Le informazioni presenti nel sito hanno carattere unicamente informativo, pertanto si declina ogni responsabilità per qualsiasi problema causato dal servizio.

Ultimo aggiornamento: 28/05/2015