AVVISO AGLI UTENTI

Dal 1° gennaio 2015 la Città Metropolitana ha sostituito la Provincia di Torino, pertanto non saranno più garantiti gli aggiornamenti dei vari canali di questo sito.

Le nuove pagine, i canali e le informazioni valide per la continuità della gestione e dell'erogazione di servizi da parte dell'Ente, sono raggiungibili dal portale della Città Metropolitana di Torino, attraverso il quale è possibile collegarsi anche con le pagine ancora in fase di completamento.


HOME | WELCOME/BIENVENUE | URP | MEDIAGENCYPROVINCIA | ACCESSIBILITÀ

Lavoro

Il rapporto di lavoro

Ti trovi in: svolgimento del rapporto di lavoro orario: cos'è

ORARIO: COS'È

Per orario di lavoro si intende qualsiasi periodo in cui il lavoratore sia al lavoro, a disposizione del datore di lavoro e nell'esercizio della sua attività o delle sue funzioni. Dall’orario di lavoro in senso stretto vanno distinti:

  • Il "periodo di riposo" è qualsiasi periodo che non rientra nell'orario di lavoro.
  • Il "lavoro straordinario" è il lavoro prestato oltre l'orario nomale di lavoro.
  • Il "periodo notturno" è un periodo di almeno sette ore consecutive comprendenti l'intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino.
  • Il "lavoratore notturno" è il lavoratore che nel periodo notturno svolga almeno tre ore del suo tempo di lavoro giornaliero; inoltre è il lavoratore  che nel periodo notturno svolga almeno una parte del suo orario di lavoro secondo i CCNL. In mancanza di previsioni specifiche all’interno del CCNL è considerato lavoratore notturno il lavoratore che svolga, per almeno 3 ore, lavoro notturno per un minimo di 80 giorni lavorativi all'anno; questo limite è riproporzionato in caso di lavoro a tempo parziale. 
  • Il "lavoro a turni" è qualsiasi metodo di organizzazione del lavoro in base al quale dei lavoratori siano successivamente occupati negli stessi posti di lavoro, secondo un determinato ritmo, compreso il ritmo rotativo, che può essere di tipo continuo o discontinuo, e il quale comporti la necessità per i lavoratori di compiere un lavoro a ore differenti su un periodo determinato di giorni o di settimane.
  • Il "lavoratore a turni" è colui il cui orario sia inserito nel quadro del lavoro a turni.
  • Il "lavoratore mobile" è colui che è impiegato come membro del personale viaggiante o di volo
  • Il "lavoro offshore" è l'attività svolta prevalentemente su di un'istallazione offshore o a partire da essa, direttamente o indirettamente legata all'esplorazione, all'estrazione o allo sfruttamento di risorse minerali, compresi gli idrocarburi, nonchè le attività di immersione collegate a tali attività, effettuate sia a partire da un'istallazione offshore che da una nave.
  • "riposo adeguato": periodi di riposo regolare sufficientemente continui e lunghi

Per approfondire vai su COME FUNZIONA


Le informazioni presenti nel sito hanno carattere unicamente informativo, pertanto si declina ogni responsabilità per qualsiasi problema causato dal servizio.

Ultimo aggiornamento: 09/12/2013