Agenzia Turistica Locale
Torino
Itinerario 1
Itinerario 2
Valli di Susa e       Pinerolese
Itinerario 1
Itinerario 2
Canavese e Valli di       Lanzo
Itinerario 1
Itinerario 2
Cartografia
Montagne olimpiche
di Torino 2006
Parchi
Enogastronomia
Informazioni

Guida alla
Provincia di Torino



Credits
 
Provincia di Torino  
Canavese e Valli di Lanzo | itinerario 1
 

Alla scoperta
dei santuari
delle valli di Lanzo


I santuari di montagna creano un’intensa suggestione: raggiungerli a piedi significa percorrere un vero e proprio viaggio spirituale.

Natura
 

Il Santuario
di Santa Cristina
(m. 704)
L’itinerario tra le chiese e i santuari delle Valli di Lanzo prende le mosse dalla chiesa della cascina di Robaronzino a Ciriè: lineare all’esterno, si presenta internamente come un vero gioiello barocco. Meritano una visita anche il Duomo di San Giovanni Battista, dall’imponente facciata gotica, e la Chiesa di San Martino (XI sec.), notevole esempio di architettura romanica. Una breve digressione consente di raggiungere Rocca Canavese con la Chiesa di Santa Croce: risalente al 1250, è affrescata in stile tardogotico con chiare influenze lombarde.
Tornando sulla strada principale s’incontra Mathi, dove sorge la Chiesa parrocchiale di San Mauro Abate. A Lanzo Torinese si possono visitare la Chiesa di Santa Croce, costruita intorno al 1270 in stile gotico, la Chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli e la Chiesa di Santa Maria, una delle più antiche della città. A Usseglio, in Val di Viù, si trova il Complesso della Chiesa Vecchia, costituito da edifici religiosi e civili di epoche diverse (XI-XVIII sec.).
Numerosi sono anche i santuari, ancora oggi meta di pellegrinaggi. A Nole troviamo il Santuario di San Vito, di cui si hanno notizie già alla fine del ‘500; a Balangero il Santuario della Madonna dei Martiri, circondata da vegetazione rigogliosa e campi silenziosi; a Monastero di Lanzo il settecentesco Santuario di Marsaglia (1300 m).
Nella Val Grande, a Pessinetto, il Santuario di Sant’Ignazio, costruito nel 1725 su progetto del Vittone, poggia sulla sommità del Monte Bastia; nel comune di Chialamberto è raggiungibile il Santuario della Madonna del Carmine, che con i suoi 1874 m è il più in quota nelle Valli di Lanzo.
Il seicentesco Santuario di Nostra Signora di Loreto sorge a 1332 m nel comune di Groscavallo: vi si accede tramite una scalinata di 444 gradini.
Nella Val d’Ala lo spettacolare e ardito Santuario di Santa Cristina (1340 m) rientra nel territorio di Cantoira, mentre la novecentesca Grotta di Nostra Signora di Lourdes è immersa in un fitto bosco di Ala di Stura. In Val di Viù, infine, da segnalare il Santuario della Madonna degli Olmetti, poco lontano dalla Stura nel comune di Lemie.

Il santuario
di Nostra Signora
di Loreto a Groscavallo.

Provincia di Torino - Assessorato Turismo e Sport - Corso Inghilterra, 7/9 - Torino